Gran Bretagna, nuova variante virus Sars-CoV-2

MISURE URGENTI DI CONTENIMENTO E GESTIONE DELL’EMERGENZA SANITARIA

Anche l’Italia, dopo Olanda e Belgio e insieme a Germania e Austria, ha deciso nella giornata di domenica 20 dicembre 2020 di bloccare i collegamenti passeggeri in arrivo dalla Gran Bretagna. Il governo ha varato una nuova serie di provvedimenti restrittivi dopo l’individuazione di una nuova variante, a più rapida diffusione, del virus Sars-CoV-2, responsabile del Covid-19. Germania e Francia stanno valutando di fare lo stesso, mentre la Spagna chiede una risposta coordinata a livello europeo.

Ai fini del contenimento della diffusione del virus COVID-19, ferme restando le disposizioni di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3 dicembre 2020, è interdetto il traffico aereo dal Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord.

Sono vietati l’ingresso e il transito nel territorio nazionale alle persone che nei quattordici giorni antecedenti alla presente ordinanza hanno soggiornato o transitato nel Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord.

Le persone che si trovano nel territorio nazionale e che nei quattordici giorni antecedenti alla presente ordinanza hanno soggiornato o transitato nel Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, anche se asintomatiche, sono obbligate a comunicare immediatamente l’avvenuto ingresso nel territorio nazionale al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria competente per territorio e a sottoporsi a test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone.

L’ordinanza produce effetti dalla data di adozione e fino al 6 gennaio 2021.

ORDINANZA 20 DICEMBRE 2020

Dettagli Evento

Location Evento

Mappa Evento

Skip to content